Atto di Fusione

“Si dà atto che in data 26 aprile 2021 è stato stipulato l’atto di fusione tra le associazioni

“S.O.S. BAMBINO INTERNATIONAL ADOPTION”- O.N.L.U.S. – organizzazione non lucrativa di utilità sociale

“FAMIGLIE ADOTTIVE PRO I.C.Y.C. O.N.L.U.S.” – Associazione non riconosciuta – Organizzazione non lucrativa di utilità sociale e Associazione di Volontariato ex lege n. 266/91,

e che le operazioni dell’associazione incorporata verranno imputate a bilancio dell’associazione incorporante a far data dalla pubblicazione dell’atto di fusione sul sito internet delle associazioni coinvolte, come previsto nelle citate delibere di fusione e ciò anche al fine delle imposte sui redditi ai sensi dell’articolo 172 del D.P.R. 22.12.1986 n. 917.

Detto atto verrà altresì deposito presso il Registro delle Persone Giuridiche della Prefettura di Vicenza”.

ATTO DI FUSIONE

…un amico, sempre!

Michele D'Anna

Michele D’Anna, genitore adottivo e referente per le Marche dell’Associazione, ci ha lasciato venerdì scorso il 26 marzo.

“Di Michele ho tanti ricordi legati soprattutto ai miei soggiorni estivi a Pesaro, tuttavia quello che posso dire a nome di tanti della nostra Associazione, sinteticamente, è che era una persona che voleva bene a Padre Alceste, ed è per questo che io me lo sentivo amico.
Questa cosa era evidente nella fedeltà ai Convegni e alle occasioni di ritrovo, una fedeltà a questa storia, a quello che gli era accaduto, sempre, pur dopo tanti anni dall’adozione; direi che per lui esserci era necessario per riprendere forza, energia per sostenere, insieme a Cinzia, la sua numerosa famiglia e discendenza, per essere fedele al compito che Padre Alceste gli aveva affidato. Ma anche per allargare la sua attenzione agli altri ragazzi dell’associazione verso cui aveva una vera passione educativa.
Il reportage della Tv cilena del 2000  che riprende l’incontro di Michele e Cinzia con i loro figli all’aeroporto di Santiago ed il loro condividere la vita dell’Hogar è stato fondamentale per la nostra generazione adottiva, quella legata all’ultimo periodo di adozioni con la Fondazione Nidoli nel Nord Italia.
Nelle loro immagini pregustavamo quello che sarebbe accaduto a noi.
Erano i testimoni della promessa di Padre Alceste.”

Francesco Schiavello

FUSIONE PRO-ICYC con SOS BAMBINO INTERNATIONAL ADOPTION

Gentili associati dell’Associazione “FAMIGLE ADOTTIVE PRO ICYC
ONLUS” organizzazione non lucrativa di utilità sociale con sede a Roma (RM),
piazza del Torraccio di Torrenova 28, con la presente viene depositato nel sito
internet dell’associazione, come previsto dalla legge, il progetto di fusione della
nostra associazione con “S.O.S. BAMBINO INTERNATIONAL ADOPTION”.

Le motivazioni e le modalità di tale fusione sono precisate nel documento
allegato sotto la lettera “A”.

Sotto la lettera “B” vengono allegati gli ultimi tre bilanci delle associazioni
partecipanti alla fusione.

Sotto la lettera “C” si allega la situazione patrimoniale delle associazioni alla
data del 31 dicembre 2020.

La suddetta operazione è stata autorizzata dalla Presidenza del Consiglio dei
Ministri- Commissione per le Adozioni Internazionali con provvedimento
n. 18/2021/AE/Aut/Fusione nella seduta del 13 gennaio 2021, provvedimento che
si allega sotto la lettera “D”.

Il Presidente

Gianni Palombi

COMUNICAZIONE IMPORTANTE

Cari amici,
non avrei mai voluto scrivere questo post ma la situazione che stiamo vivendo mi impone di farlo.

Purtroppo la nostra attività di ente autorizzato alle adozioni internazionali è giunta al termine.

Il calo delle adozioni registrato negli ultimi anni in Cile ci aveva già creato non pochi problemi di carattere economico a cui abbiamo cercato di far fronte promuovendo varie iniziative di solidarietà e grazie alla generosità dei nostri soci e di tanti amici.

Le poche adozioni effettuate nel 2019 e soprattutto il blocco determinato dall’emergenza coronavirus non ci consentono più di sostenere economicamente la nostra attività che, con grande tristezza, ci troviamo costretti a interrompere.

La soluzione che con il Consiglio Direttivo abbiamo individuato per continuare a seguire le adozioni in Cile, seppure non direttamente, è l’istituto della fusione per incorporazione con un altro ente autorizzato, istituto previsto dal nostro ordinamento e sostenuto dalla CAI, proprio in considerazione del sensibile calo delle adozioni internazionali.

L’ente che abbiamo individuato, con il quale era già attivo un accordo di collaborazione, è S.O.S Bambino International Adoption, un ente che opera in diversi Paesi, ha sedi in varie città italiane e soprattutto condivide i nostri principi ispiratori.
Con tale fusione l’Associazione Pro Icyc sarà cancellata dall’Albo degli Enti Autorizzati all’Adozione Internazionale e S.O.S. Bambino potrà operare in Cile, Paese per il quale non era accreditato.

Noi continueremo a collaborare curando l’attività della sede di Roma, organizzando incontri e mantenendo i rapporti ormai consolidati con il Sename e gli organismi cileni accreditati all’adozione internazionale.
Un futuro tutto da costruire.

Non vi nascondo che questa scelta è stata per tutti noi, e per me in particolare, difficile, dolorosa. Si chiude un ciclo della nostra vita durato oltre 30 anni nei quali abbiamo condiviso impegno, preoccupazioni, gioie e il piacere di sentirci tutti parte di una grande famiglia.

Desidero ringraziare sentitamente quanti in tutto questo lungo tempo hanno creduto e sostenuto la nostra impresa, il nostro sforzo per mantenere viva la memoria e l’opera del Padre.
Siete in tanti e non è facile ricordare tutti.
Resta un’esperienza straordinaria che ci ha arricchito come genitori e come persone.

Anche nei momenti più difficili Padre Alceste non smetteva mai di esortare i suoi ragazzi e le sue famiglie “Avanti!”

Cogliamo questo incoraggiamento e guardiamo con fiducia al futuro.

Gianni Palombi